Scenario e strategia

Arkematica, riutilizzo di materiali e di rifiuti da costruzione e demolizione (C&D)

OBIETTIVI AL 2020:

  • emissioni di gas serra - 20%
  • la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili + 20%
  • il risparmio energetico = 20%.

Tra le misure contenute nel piano la promozione del sistema “Effortsharing extra EU-ETS”, cioè la ripartizione degli sforzi per ridurre le emissioni, nei settori edilizia, agricoltura, trasporti (eccetto quello aereo) prevede un obiettivo di riduzione di emissioni per l’Italia pari al 13%.

La Direttiva sul riciclo e riuso dei materiali (Direttiva rifiuti 2008/98/ce recepita con il d.lgs 205/2010) impone all'Italia il riutilizzo di materiali e di rifiuti da costruzione e demolizione (C&D) non pericolosi almeno al 70% in termini di peso entro il 2020.

Obiettivi: la riduzione del conferimento dei rifiuti in discarica o di abbandono in luoghi abusivi, il risparmio delle risorse naturali, nuove opportunità di sviluppo nel settore del riutilizzo dei rifiuti e la riduzione dei costi delle opere. 

L’articolo 2 dell’accordo internazionale contro i cambiamenti climatici relativamente al riscaldamento globale fissa un obiettivo di restare “ben al di sotto dei 2 gradi rispetto ai livelli pre-industriali” con “l’impegno a portare avanti sforzi per limitare l’aumento di temperatura a 1,5 gradi”.

In questo contesto si colloca il progetto aziendale per la costituzione di una Piccola Media Impresa innovativa che raccoglie l’esperienza e le competenze di attori provenienti da differenti settori industriali per dar vita ad un nuovo soggetto imprenditoriale attento al contesto sociale e normativo , alle esigenze dei clienti e capace di concorrere con competenza e know-how nel mercato della produzione di veicoli elettrici multifunzionali per: la mobilità, l’agricoltura e l’edilizia.

Arkematica Roma

Richiedi informazioni sui nostri prodotti e servizi

Contatti